La Lotteria di Shirley Jackson

Titolo: La Lotteria

Autore: Shirley Jackson

Genere: racconti dell’orrore

Formato: ebook 

Editore: Adelphi

Prezzo: 3,99 euro

Nel racconto che dà il titolo alla raccolta viene descritto un momento condiviso da tutta la comunità di una cittadina rurale americana: la lotteria annuale. 

Tutto all’inizio appare normale e ordinario, reso affascinante dai piccoli dettagli che caratterizzano la procedura dell’estrazione e le caratteristiche dei partecipanti. Quando arriva il colpo di scena però è troppo tardi. 

Il lettore capisce di avere abboccato ad una storia diversa da quella che si aspettava. 

I temi che fanno da sfondo sono la comunità, la condivisione e i cicli della natura, il rispetto delle regole e l’identità ma anche la spietata violenza della società sul singolo.

La critica è nei confronti delle ingiustizie che il gruppo perpetra contro chi è sfortunato usando come scudo contro la critica la tradizione  e la necessità quando soprattutto quest’ultima è arbitraria. 

Shirley Jackson è stata una giornalista e scrittrice americana vissuta tra il 1916 e il 1965, talmente abile e innovativa da essere citata come maestra da Stephen King insieme a Poe e Lovecraft. 

La Jackson raccontava storie con cui metteva a nudo gli spietati ingranaggi della società americana sottolineandone il contrasto tra evoluzione esteriore e arretratezza sostanziale. 

La  pubblicazione de “La Lotteria” sul New Yorker fece scalpore, molti lettori offesi annullarono la sottoscrizione al giornale. 

La sua voce letteraria fu segnata dalle grandi tragedie dell’epoca: le guerre mondiali, la Shoah, la bomba atomica, ma anche il rapporto irrisolto con la madre trovò nella scrittura una voce per il suo dolore. 

Maestra del gotico, i suoi lavori piu conosciuti in Italia sono La Lotteria e L’incubo di Hill House, romanzo attualmente anche trasposto come serie televisiva da Netflix.

Perché leggerlo: Racconti di grande fascino che si leggono molto velocemente, scrittura chiara e gradevole. Il testo scorre portando per mano il lettore nell’oscurità.

Perché non leggerlo: Tre racconti che parlano di donne e società ostile fanno riflettere chiunque abbia una coscienza storica ma anche chiunque abbia una coscienza.

Articolo creato 14

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto